Sezioni

Laboratorio "Dal 3D ai GIS". Nuovi metodi per acquisire, elaborare e comunicare i dati archeologici

L'associazione Minerva si sposta verso i Musei. Nelle giornate del 20, 21, 22, 23 novembre il laboratorio "Dal 3D ai GIS" si svolgerà presso il Museo Civico Archeologico Etnologico di Modena. Sabato 24 novembre alle ore 17 avrà luogo un incontro rivolto al pubblico per illustrare le tecnologie adottate e i modelli 3D ottenuti. Per maggiori dettagli: minervassociazione@gmail.com

Laboratorio organizzato dall'Associazione Culturale Minerva, in collaborazione con il Museo Civico Archeologico Etnologico di Modena per gli studenti di Beni Culturali e Archeologia e per ogni persona interessata all'uso delle tecnologie digitali applicate alla documentazione, gestione e fruizione del Patrimonio Archeologico.
Info e approfondimenti sul laboratorio

 

Le tecnologie insegnate

La tecnica di Modellazione 3D utilizzata durante il laboratorio è detta Structure for Motion (SfM) e si riferisce al processo di elaborazione di strutture tridimensionali da sequenze di immagini bidimensionali. Alla fine del laboratorio i partecipanti saranno autonomi nell'acquisizione dei dati sul campo e nella conseguente elaborazione.
I Software GIS consentono di organizzare e manipolare differenti tipi di dati e informazioni territoriali. Quindi sono strumenti estremamente efficaci per la  gestione del record archeologico.
I dati 3D, elaborati tramite sfm, saranno importati ed organizzati grazie ai software GIS. Il laboratorio vuole dare la possibilità di conoscere, in modo approfondito, queste due tecnologie che, sicuramente, caratterizzeranno per molti anni la metodologia della ricerca archeologica.

Corso base da 30 ore a 200 € per gli studenti iscritti ad una qualsiasi Università (necessario l'attestato dell'università per l'anno in corso - autocertificazione) e di 250 € per i non iscritti.

Il corso si terrà durante le giornate del 20\21\22\23 Novembre, dalle ore 9.00 alle 18.00, con un’ora di pausa pranzo.

A conclusione del corso, sabato 24 novembre alle ore 17 presso i Musei Civici avrà luogo un incontro rivolto al pubblico per illustrare le tecnologie adottate e i modelli 3D ottenuti.

 

Promozioni valide per tutti: studenti e professionisti:
Invita due amici ad iscriversi al laboratorio e parteciperai gratis!
Invita un amico ad iscriversi al laboratorio e pagherai la metà!
Per accedere alle promozioni basta che i vostri amici o colleghi segnino il vostro nominativo sul modulo di iscrizione.

Programma generale del corso “Dal 3D al GIS”

Il programma generale verrà adattato alle elaborazioni pratiche che saranno svolte all'interno delle aree archeologiche o dei musei

  • La Modellazione 3D in archeologia: le principali tecniche di modellazione utili a documentare il contesto archeologico;

  • L'uso dei droni in archeologia;

  • Come ottenere un modello 3D elaborando una nuvola di punti da fotografie (SfM);

  • Acquisizione immagini sul campo;

  • I file .RAW;

  • I file Raster. Cosa sono e come gestirli;

  • Sketchfab: strumento on-line per l'ottimizzazione dei modelli e per la loro condivisione;

  • Produzione di Ortofoto e DEM in alta definizione da Modello 3D;

  • Cosa sono i Sistemi Informativi Geografici (GIS)?;

  • Software GIS Open Source o con licenza a pagamento, cosa scegliere?;

  • Sistemi CAD o GIS? Cosa scegliere e perché?;

  • Scarica immagini satellitari in alta risoluzione in modo gratuito;

  • Come georeferenziare un ortofoto o una cartografia;

  • Il rilievo vettoriale;

  • L’uso di un database; la tabella degli attributi;

  • pyArchInit il primo plug-in di QGIS, completamente free, per l’archeologia;

  • Come condividere le proprie elaborazioni GIS grazie alle possibilità offerte da internet. Il WebGIS;

  • Creazione di Tavole Cartografiche (Planimetrie e Sezioni/Prospetti);

  • Archiviazione dei dati. Come gestire al meglio lo spazio a disposizione.

Strumenti necessari: pc portatili degli iscritti (minimi 4 gb di RAM e scheda video dedicata), un mouse, una macchina fotografica digitale.

Per informazioni rivolgersi al seguente indirizzo email: minervassociazione@gmail.com - ARCI