Skip to content Skip to navigation

Museo Civico Archeologico Etnologico
Museo Civico d'Arte

Sezioni

Storie dal giardino di pietra

Mercoledì 6 e giovedì 7 novembre, ore 19 e 21, Modena, Cimitero Monumentale di San Cataldo. Ritornano le visite teatrali guidate dalle voci e dai racconti di chi ha fatto la storia della città: Virginia Reiter, Luigi Albinelli, Alberto Braglia, Cesare Costa sono alcune delle vite sospese tra luci e ombre e che ora sono scolpite nella pietra. A cura di Cajka Teatro d'avanguardia popolare. Ritrovo: ingresso Cimitero, Piazza dei Fiorai (Piazza F. Setti); durata: 45' circa; costo: € 10 (intero), € 8 (under 25 e studenti), gratuito (bambino fino a 12 anni). Promossa da Comune di Modena, Musei Civici, settore Economia, Promozione della città e servizi demografici e ditta Dugoni s.c.r.l. Facility management. Prenotazione obbligatoria: cajkateatro@gmail.com; T 3450851765

Lo spettacolo accompagna un numero limitato di spettatori in una passeggiata suggestiva tra parole e silenzi, suoni lontani e musiche suonate dal vivo.
Gli attori interpretano e raccontano le vite dei personaggi di una Modena antica eppure così vicina al presente creando atmosfere coinvolgenti e poetiche.

L'iniziativa rientra nell'ambito della rassegna "Metti l'autunno 2019" che quest'anno oltre alle iniziative collegate alle mostra in corso e alle raccolte, propone uninedita dimensione territoriale, con itinerari in città e fuori porta pensati per evidenziare lo stretto rapporto tra i Musei e il territorio.
Il nome del cimitero di san Cataldo a Modena è indissolubilmente legato all'ampliamento realizzato a partire dal 1971 da Aldo Rossi ma anche la parte ottocentesca, progettata dall'architetto Cesare Costa, è un museo all'aria aperta, i cui monumenti raccontano la storia delle principali personalit
à modenesi e al contempo della scultura modenese tra la fine dell'Ottocento e l'inizio del Novecento. Vi si scoprono così eroi delle guerre, ma anche semplici partecipanti ai fatti della storia d'Italia, artisti, politici, atleti e cittadini che nei loro diversi ruoli hanno dato un contributo allo sviluppo di Modena.

Le visite sono a cura di Cajka teatro con l'ideazione di Luca Degl'Antoni al quale spetta anche la direzione insieme a Riccardo Palmieri.

INVITO (pdf)